mercoledì 8 dicembre 2010

Tra i berluscones cresce il partito del regicidio

I teorici del «passo indietro». Da Alfano a Gelmini, da Scajola ai sostenitori di Gianni Letta a Palazzo Chigi, nel Pdl sono sempre di più i compagni d’arme convinti che un ripensamento da parte del premier sarebbe la salvezza per tutti.
Fedeli fino alla morte (politica s’intende). Del Cavaliere. Poi, si vedrà, dopo il voto di sfiducia. Ora che la maggioranza si scopre senza numeri, che Fini lascia intendere di avere la carta del governo tecnico tra le mani, avanza, nel Pdl, la tentazione del regicidio. Di sostenere un esecutivo senza Berlusconi, magari guidato da Gianni Letta.
I dubbi già serpeggiano tra le truppe. Tra quei novanta - novanta, come la paura - parlamentari e senatori del Pdl a rischio di rielezione o di ricandidatura, se si andasse al voto.
Nordisti inermi di fronte all’avanzata leghista. Ex aennini preoccupati, sono una settantina in tutto, che non si sentono tutti garantiti di fronte all’avanzata futurista. Cortigiane illustri, timorose che le nuove favorite del Capo coltivino l’ambizione di passare dall’harem all’Aula. Tra loro è forte la tentazione di tradire il premier. Magari non il giorno della sfiducia. Ma il giorno dopo, è tutt’altra storia. Altro giorno, altro governo.

E dubbi ben più gravi serpeggiano tra i generali, che conoscono, eccome l’umore delle truppe, pronte a votare la propria sopravvivenza parlamentare. Proprio i più fedeli compagni d’arme del Cavaliere da giorni si dicono che un passo indietro di Berlusconi sarebbe la salvezza per tutti. Che dovrebbe essere proprio lui, Berlusconi, a indicare un successore. I ministri di Liberamente, i pretoriani appunto, hanno mandato messaggi a Fini, gli hanno detto che se fosse stato per loro avrebbero trattato su tutto. Però, hanno aggiunto, col premier non si ragiona. È chiuso nel suo bunker e non ascolta nessuno. E così è un disastro per tutti. Chissà se dopo la conta gli sfoghi privati diventeranno contestazioni pubbliche.

Mariastella Gelmini, ad esempio, pensa che un accordo con Fini andrebbe ancora tentato: «Io - è sbottata coi suoi - Berlusconi lo difendo, ma non può sempre provocare la rottura, lo scontro per lo scontro, non possiamo stare nelle mani di gente come la Santanchè». Più delle formule - Berlusconi bis, rimpasto, passo indietro - vale il principio. Per i pretoriani il Cavaliere ha delle responsabilità nello sfascio, su molti temi. Durante la travagliata approvazione della riforma dell’università, per dirne una, la ministra si sfogò con un taciturno Cicchitto: «Quello sta a palazzo Grazioli e non si rende conto che chiedere le dimissioni di Fini oggi rischia di far saltare tutto». Provvidenziale, allora, fu un intervento di Gianni Letta.

Già, Letta. È lui il terminale della trama dei possibili congiurati. Mezzo governo lo vorrebbe a palazzo Chigi al posto del premier. Sarebbe l’unico garante dell’equilibrio prima del baratro, l’unico in grado di ricomporre il mosaico: tregua con Fini, allargamento a Casini, gestione della crisi. Lo pensa la Gelmini, lo sostiene Franco Frattini, altro fautore di un nuovo governo con l’Udc, anche se passa per la testa del Capo.

E basta vedere l’attivismo di Alfano per capire che il partito del regicidio è guidato da quelli che nel Pdl contano di più. Il giovane guardasigilli - tigna sicula, scuola democristiana - è l’unico, in quattro lustri di berlusconismo, che non è rimasto bruciato dal dossier più incandescente, la giustizia. Ha ottimi rapporti con Fini, costruiti ai tempi delle trattative impossibili sulla giustizia, e coltivati, oggi, nei cordiali incontri con Bocchino, quando da giovani papà accompagnano i figlioletti alla stessa scuola: parole in libertà, molto veritiere, e molti punti di incontro. Gianni Letta lo considera il migliore della sua generazione, e pure Fini pensa che il ragazzo sta crescendo. E chissà se è un caso che sabato scorso il promettente Alfano ha partecipato all’incontro con Formigoni, Lupi, Fitto e Mario Mauro a Milano, per rinsaldare i legami con gli ultra cattolici del Pdl. Anche per lui, con Letta a palazzo Chigi, si spalancherebbe una prateria.

Avanza il partito del «passo indietro», perché ogni giorno che passa le urne sembrano una prospettiva remota. I segnali di smottamento al Senato, la paura dei peones, le picconate di Fini e Casini indicano che un governo tecnico è possibile. Il “partito di Letta”, cui fanno riferimento ministri, pezzi di establishment e poteri che contano, prima ancora di un nome esterno teme la soluzione Tremonti. E il pressing sul premier per passare lo scettro nelle mani sicure del fedele sottosegretario si è fatto pressante.
La pensa così pure Claudio Scajola, punto di riferimento di una cinquantina tra parlamentari e senatori, e attivissimo con la sua fondazione Cristoforo Colombo. Scajola ha avuto uno scambio di idee sia con Fini sia con Casini. A loro ha spiegato che sarà fedele al premier, e che un «governicchio Pisanu» non lo convince. Epperò, l’ex ministro teme che questa tenzone muscolare si traduca nella rovina delle parti in causa, o in un governo Tremonti, e sempre di rovina si tratta: «L’unica soluzione - questo il ragionamento confidato ai collaboratori - è un governo Letta, ma deve essere Berlusconi a indicarlo, altrimenti è complicato». Un auto-regicidio.

giovedì 25 novembre 2010

mercoledì 13 ottobre 2010

Vendola VS Grillo: "Fa semplificazioni urlate"



Ospite della trasmissione "In Onda", il vate Nichi risponde alle domande poste da Telese sulla sanità (senza dare una risposta) e sulla sua politica ambientale. Ma prima ancora si lancia in un'arringa al fiele contro Beppe Grillo. Quest'ultimo è descritto come un latore di "contumelie", di "semplificazioni urlate" e di "abracadabra". Secondo Nichi "la destra ha vinto anche perchè ha stimolato un certo plebeismo culturale, una sorta di primitivismo".
E' necessario, insomma, "ingentilile il linguaggio e irrobustire il pensiero", perchè la politica di Grillo, "fatta con il linguaggio di Savonarola, con l'indice puntato, il "j'accuse", non presuppone la possibilità del dialogo, ma c'è un monologo che talvolta è virulento, che coglie dappertutto elementi di complotto e di congiura".

Caso Annozero, sit-in di protesta in viale Mazzini



Italia Serbia: responsabilità anche dell'Italia

Critiche esplicite giungono anche dalle autorità di Belgrado: i preparativi per l’incontro Italia-Serbia non sono stati fatti bene, ha detto il ministro degli interni e vicepremier serbo Ivica Dacic: «un piccolo gruppo di tifosi è riuscito a influenzare la sospensione della partita».

Il ministro, già portavoce del partito socialista di Slobodan Milosevic, ha anche sottolineato che la polizia italiana non ha chiesto notizie a quella serba. Anche il viceministro dello Sport della Serbia, Dragan Tanasov, si chiede «come sia stato possibile che gli hooligans abbiano potuto portare dentro quell’armamentario pirotecnico».

Il viceministro, che si è scusato con l’Italia per i disordini provocati ieri dagli ultrà della Serbia prima, durante e dopo la partita con l’Italia e dei danni arrecati all’Italia, ha sottolineato che «il danno maggiore lo ha ricevuto la Serbia».

Gli scontri di ieri, secondo l’esponente governativo, fanno sorgere «numerosi interrogativi. I controlli, di solito, sono a tappeto e non si capisce come abbiano fatto ad entrare nello stadio con tutte quelle armi. Non si capisce, ancora di più, come prima della partita un gruppo di hooligans abbia potuto bloccare il pullman della nazionale serba e ferire il portiere».

Mentre l’ambasciatrice serba a Roma Sanda Raskovic, nell’esprimere il disagio di un «intero popolo» per le azioni messe in atto dagli ultrà serbi, accusa la polizia italiana e della Serbia di non aver «agito con cautela» e di non aver saputo «prevenire». 

Ma Maroni spiega che da Belgrado sono giunte al Viminale solo informative burocratiche e di routine, prive di alcun allarme. L’Osservatorio delle manifestazioni sportive ammette ’smagliaturè nel sistema informativo e carenze nei controlli all’ingresso dello stadio di Marassi, ma smentisce che ci sia stata una sottovalutazione dell’evento. Il conto dei danni intanto ammonta a 80 mila euro e il comune di Genova si costituirà parte lesa. Infine, il leader della Lega, Umberto Bossi, invita a non confondere i tifosi rei dei disordini con «il grande popolo serbo».

martedì 12 ottobre 2010

Mani mafiose sulla democrazia

Mani mafiose sulla democrazia
di ROBERTO SAVIANO

Vi racconto una storia, una storia semplice, facile da capire. Una storia che dovrebbero conoscere tutti e che i pochi che la conoscono tengono per sé. Come si truccano i voti, come si controllano le elezioni, come fanno i clan criminali a gestire il voto. L'organizzazione si procura schede elettorali identiche a quelle che l'elettore trova ai seggi, tramite scrutatori amici e in alcuni casi dalle stamperie stesse. Le compila e le tiene lì. L'elettore che vuole vendere il suo voto va da referenti del clan e riceve la scheda elettorale già compilata. Si reca al seggio presenta il proprio documento di riconoscimento e riceve la scheda regolare. In cabina sostituisce la scheda data dal clan già compilata con la scheda che ha ricevuto al seggio, che si mette in tasca.

Esce dalla cabina elettorale e consegna al seggio la scheda ottenuta dal clan. Poi va via. Torna dagli uomini del clan, dà la scheda non votata e riceve i soldi. La scheda non votata e consegnata agli uomini del clan viene compilata, votata, e data all'elettore successivo che la prende e tornerà con una pulita. E avrà il suo obolo. Cinquanta euro, cento, centociquanta o un cellulare. O una piccola assunzione se è fortunato e il clan riesce a piazzare tutti i politici che vuole.

Ecco come funzionano le elezioni in alcune parti del Paese. Avevamo da queste colonne lanciato una provocazione durante le ultime elezioni amministrative. Avevamo chiesto all'Osce, all'Onu, all'Unione europea di poter monitorare le elezioni amministrative. Non nelle capitali, non nelle città più in vista dove spesso fanno studi e osservano. Ma nei posti di provincia dove il condizionamento è capillare e costante, dove i candidati sono direttamente imposti ai partiti dalle organizzazioni criminali. Il presidente della commissione antimafia Pisanu conferma che le amministrative hanno visto nelle liste candidati impresentabili, uomini e donne decisi direttamente dalle organizzazioni criminali. La richiesta di aiuto all'Onu era naturalmente una provocazione, un modo per sottolineare che da soli non ce la facciamo. Che le mafie sono un problema internazionale e quindi solo una forza internazionale può estirparle.

Quando un'organizzazione può decidere del destino di un partito controllandone le tessere, quando può pesare sul governo di una Regione, quando può infiltrarsi con assoluta dimestichezza e altrettanta noncuranza in opposizione e maggioranza, quando può decidere le sorti di quasi sei milioni di cittadini, non ci troviamo di fronte a un'emergenza, a un'anomalia, a un "caso Campania" o a un "caso Calabria": ci troviamo al cospetto di una presa di potere già avvenuta della quale ora riusciamo semplicemente a mettere insieme alcuni segni e sintomi palesi. Il Pdl in molte parti del Sud ha candidato colpevolmente personaggi condannati o indagati per mafia.

Tutti i proclami di contrasto alle organizzazioni criminali si sono vanificati al momento di scrivere le liste elettorali: persino quello che di buono era stato fatto nell'ambito repressivo è stato vanificato. Tutto compromesso perché bisogna dare la priorità ai voti e agli affari e quando dai priorità ai voti e agli affari, dai priorità alle mafie. Il centrosinistra ha cercato un maggiore controllo non sempre riuscendoci. Dalla svolta, che sembrava avvenuta con lo slogan "Mafiosi non votateci" alla deriva che arrivò con l'iscrizione al Pd in un solo pomeriggio a Napoli di seimila persone. Il tentativo di incidere sulle primarie aveva portato ambienti vicini ai clan ad entrare nel partito per condizionarne i leader.

Il codice etico elettorale viene sbandierato quando si è molto lontani dalle elezioni e poi dimenticato quando bisogna candidare chi ti porta voti. Conviene essere contro le organizzazioni, ma se questo significa perdere? Cosa fai? Compromesso o sconfitta? Tutti rispondono compromesso. E questo perché la politica sembra essersi ridotta a mero strumento che usi per ottenere quello che il diritto non ti dà. Se non hai un lavoro, cerchi di ottenerlo votando quel politico; se non hai un buon letto in ospedale, cerchi di votare il consigliere comunale che ti farà il favore di procurartelo. Ecco, questo sta diventando la politica, non più rispetto dei diritti fondamentali, ma semplice scambio. Quello che si fatica a comprendere, è che il politico che ti promette favori ti dà una cosa ma ti toglie tutto il resto. Ti dà il letto in ospedale per tua nonna, ti dà magari l'autorizzazione ad aprire un negozio di tabacchi, ti dà mezzo lavoro: ma ti sta togliendo tutto. Ti toglie le scuole che dovresti avere per diritto. Ti toglie la possibilità di respirare aria sana, ti toglie il lavoro che ti meriti se sei capace. Questa è diventata la politica italiana: se non ne prendiamo atto, si discute su un equivoco.

La macchina del fango, lo strumento che in certi ambienti del governo si utilizza per terrorizzare chiunque osi contrastare è mutuato direttamente dal comportamento delle mafie. Diffamazione, delegittimazione costante, è la criminalità che ci ha insegnato questo metodo che si sta dimostrando infallibile: far credere che tutto sia sporco, che non valga la pena più di credere in niente. Se fossimo un altro paese si invaliderebbero le elezioni, se fossimo un altro paese si chiederebbe aiuto agli organismi internazionali, se fossimo in un altro paese, un potere pubblico condizionato dalle organizzazioni criminali a destra come a sinistra sarebbe disconosciuto. Ma non siamo un altro paese. Ci resta solo la possibilità, che dobbiamo difendere con tutto quello che abbiamo, di raccontare, osservare, capire e dire come stanno le cose: che l'Italia è una democrazia, ma è anche una democrazia a voto mafioso.
©2010 Roberto Saviano/ Agenzia Santachiara



(13 ottobre 2010)

sabato 28 agosto 2010

Sospesi? Non Radiati?

(ANSA) -MESSINA, 28 AGO- La decisione di eseguire o meno il cesareo avrebbe scatenato la lite tra medici in sala parto a Messina. L'ospedale ha aperto un'inchiesta.

A ricostruire l'episodio e' il marito della donna che stava partorendo al momento del diverbio e che ora versa in gravi condizioni, cosi' come il neonato. L'uomo afferma che i due medici gia' in passato avevano avuto delle liti e chiede verita' e giustizia. Intanto il Policlinico che ha avviato un'indagine interna dopo aver sospeso i due ginecologi.

Misteri d'Italia - Marco Travaglio



don Andrea Gallo: "Mai più con Mondadori


Lite all'interno di un vecchio campo container: ucciso un uomo

Una lite all'interno di un vecchio campo container e' degenerata e un uomo e' stato ucciso. E' successo la scorsa notte poco dopo la mezzanotte in via Carlo Alberto Dalla Chiesa a Pozzuoli. Scenario di questa trageria il campo container che a distanza di 24 anni ospita le famiglie che hanno perso una casa a causa del bradisismo, fenomeno che consiste nel lento movimento di sollevamento e abbassamento del suolo, verificatosi a Pozzuoli e in altre zone dell'area Flegrea.
I protagonisti di questa vicenda sono due, Mario Arcone di 24 anni e Gerardo Orsetti di 42. Arcone che poi ha ucciso Orsetti aveva accusato il figlio della vittima di avere provocato con le sue dichiarazioni l'arresto di un famigliare. Circostanza questa smentita da Gerardo Orsetti, professione commerciante. Ma le sue argomentazioni non sono servite perche' Arcone prima ha aggredito il figlio del commerciante, picchiandolo con schiaffi e pugni e poi gli ha ucciso anche il padre.

venerdì 27 agosto 2010

Calcio: e' ufficiale, Quagliarella e' della Juventus

Si tratta di prestito oneroso per 4,5 milioni in contanti


(ANSA) - TORINO, 27 AGO - Fabio Quagliarella e' un giocatore della Juventus. La notizia e' ufficiale e lo ha reso noto anche la Borsa.

Si tratta di un prestito oneroso per 4,5 milioni in contanti versati subito, con diritto di riscatto per 10,5 milioni, pagabili in tre rate. Il giocatore percepira' circa due milioni a stagione. (ANSA).

domenica 9 maggio 2010

Festa mamma/ In 4 mln scelgono i fiori, battuti i cioccolatini

"Roma, 9 mag. (Apcom) - I fiori battono i cioccolatini è si classificano come il regalo preferito dai figli in occasione della Festa della Mamma. E' quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che per la tradizionale ricorrenza, sono oltre 4 milioni le persone che hanno deciso di acquistare piante o fiori che si consolidano come l'omaggio preferito anche in tempi di crisi perché con una spesa comunque contenuta sono sempre molto apprezzati. Tra i regali floreali prevalgono rose, bouquet vari e lilium, e tra le piante begonie, gerani e azalee che - sottolinea la Coldiretti - sono anche offerte per finanziare la ricerca nelle piazze italiane dai volontari dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc). L'Italia è - prosegue la Coldiretti - all'avanguardia nella coltivazione di fiori e piante e, in base ai risultati dell'ultimo censimento dell'agricoltura, risultano attive oltre 33.000 aziende florovivaistiche anche se nel 2009 la spesa complessiva degli italiani si è ridotta è stata di di 2,2 miliardi di euro, in calo del 4 per cento rispetto all'anno precedente secondo Ismea Ac Nielsen. 'Fiori e piante - rileva la Coldiretti - sono uno dei settori del Made in Italy in cui il saldo del commercio estero è risultato attivo anche se le importazioni sono rilevanti e riguardano per quasi i tre quarti arrivi dai Paesi Bassi, ma anche da numerosi Paesi extracomunitari come Thailandia, Brasile e Perù. Anche per questo e al fine di consentire ai consumatori di riconoscere la produzione italiana la Coldiretti ha proposto l'indicazione obbligatoria in etichetta dell'origine dei fiori e delle piante, attraverso la definizione del 'coltivato in Italia' e la realizzazione di un marchio etico-ambientale per piante'.
APCOM

sabato 24 aprile 2010

Camorra: Alfano firma '41 bis' per boss Panaro

(ANSA) - ROMA, 23 APR - Il ministro della Giustizia Angelino Alfano ha firmato il decreto di applicazione del regime di 41 bis per il boss Nicola Panaro. L'esponente di spicco del clan dei Casalesi era stato arrestato lo scorso 14 aprile dopo un periodo di latitanza di sette anni. Panaro, 41 anni, deve scontare oltre nove anni di reclusione per associazione camorristica ed estorsione.

Crolla l'ala di un edificio nella zona est di Napoli

NAPOLI - Crolla l'ala di un edificio nella zona est di Napoli: sotto le macerie rinvenuti due immigrati, di cui uno e' deceduto poco dopo. Ad occupare lo stabile erano quattro stranieri. A lanciare l'allarme e' stato uno dei quattro stranieri che con il telefonino ha chiamato la polizia di stato.

All'interno della palazzina c'era un allacciamento abusivo del gas realizzato in modo rudimentale. I vigili del fuoco escludono tuttavia che il crollo possa essere stato determinato da uno scoppio. 'C'e' stato un cedimento dei solai che erano decrepiti', affermano. Sgomberato anche l'edificio accanto a quello crollato. Nell'incidente e' morta una donna polacca e un altra persona ha riportato contusioni.

sabato 17 aprile 2010

Teresa Armato inammissibile Berlusconi su Saviano

POLITICA | Napoli - Dichiarazione della senatrice del Pd Teresa Armato, componente della commissione Antimafia. "E' grave che il Presidente del Consiglio Berlusconi, parlando dei risultati del Governo in merito alla lotta contro la criminalità organizzata, citi l'opera di Saviano 'Gomorra' come un supporto culturale alla criminalità. Sono parole, quelle del premier, che non solo sorprendono ma inquietano. In primo luogo, perché minimizzano un fenomeno gravissimo del nostro Paese che, in alcuni territori in particolare, rende insicura la vita, inquina la politica e compromette le attività economiche. In secondo luogo, perché si tratta di un attacco subdolo a Saviano e al suo impegno che, semmai, è servito esattamente al contrario, ovvero a proporre una cultura alternativa a quella dell'omertà e della paura. La migliore operazione culturale per la mafia e per la camorra è infatti quella di stare zitti". Lo dichiara, in una nota, la senatrice del Pd Teresa Armato, componente della Commissione Antimafia
Fonte : comunicato stampa

mercoledì 14 aprile 2010

“Barocco in scena”, a Napoli sulle tracce di Masaniello

CULTURA | Napoli
- A Napoli sulle tracce di Masaniello e dei miti del 'Grand Tour', a Sorrento, accompagnati da una gentildonna in costume, per rivivere i fasti quotidiani della nobiltà: sabato 17 e domenica 18 aprile "Barocco in scena" viaggia nella storia con quattro appuntamenti tra la città e la costiera. L'iniziativa firmata Campania>Artecard Plus (fino al 30 maggio in tutte le province) propone a Napoli sabato 17 aprile (e in replica sabato 8 maggio) una visita guidata nella Chiesa di San Gregorio Armeno, che custodisce opere di Pacecco De Rosa, Nicola Malinconico e dello Spagnoletto, e nella Chiesa di San Paolo Maggiore, con dipinti di Domenico Antonio Vaccaro, Massimo Stanzione, Francesco Solimena (appuntamento alle 10,30 presso la Chiesa di San Gregorio Armeno, Via San Gregorio Armeno, 1 – ingresso gratuito). Nel corso della visita si assisterà alla performance teatrale "Viaggio nella Storia", ispirato a Goethe e agli altri celebri viaggiatori del Grand Tour. Ancora sabato 17 aprile alle ore 17,00 appuntamento presso la Basilica del Santuario del Carmine Maggiore e Piazza Mercato per il tour guidato e la performance teatrale "Il Mercato tra il sacro e il profano", un percorso di visita in cui rivivrà Masaniello e che terminerà al cospetto della Madonna Bruna, il dipinto portato a Napoli dai carmelitani provenienti dalla Terra Santa. Entrambi i tour sono gratuiti. Domenica 18 aprile "Barocco in scena" approda anche a Sorrento presso il Museo Correale di Terranova, che custodisce la ricca collezione di famiglia, (appuntamento alle ore 11,00 in Via Correale, 50) con la perfomance teatrale "Vivere Barocco a Sorrento" un tuffo nella vita quotidiana della cittadina campana ai tempi del barcoco (anche domenica 9 maggio).
Dopo il successo della scorsa settimana, domenica 18 aprile (dalle ore 10,00) sarà replicata la visita guidata a Porta San Gennaro, Museo del Tesoro di San Gennaro, Chiesa di Santa Maria dei Miracoli con la performance teatrale di Imma Villa e Gaetano Ascione (anche il 2 e 16 maggio). Il tour, dal titolo "Anime Partenopee. Religione e Superstizione nella Napoli Barocca", avrà inizio dalla porta dedicata al santo martire affrescata da Mattia Preti. Proseguirà con la visita del Museo del Tesoro, che custodisce lo straordinario patrimonio di San Gennaro per finire con la Chiesa Santa Maria dei Miracoli, nella quale hanno lavorato gli architetti e scultori Francesco Antonio Picchiatti e Cosimo Fanzago e il pittore Andrea Malinconico.

"Barocco in scena" è disponibile anche su iPhone, scaricabile gratuitamente.
Il biglietto di ingresso dove previsto con Campania>Artecard sarà al costo di 4,00 euro. Prenotazione consigliata, posti limitati al numero verde 800 600 601, dai cellulari al numero 06 39967650 (dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 18,00 e il sabato dalle 9,00 alle 14,00) oppure su www.campaniaartecard.it.
Fonte : comunicato stampa

Il premio "Mediterraneo Diplomazia 2009/10"


Il 12 aprile, alle ore 18, nella sala Vesuvio della sede centrale di Napoli della Fondazione Mediterraneo, è stato consegnato ad Ursula Plassnik, Ministro degli Esteri dell’Austria (2004-2008) il “PREMIO MEDITERRANEO DIPLOMAZIA 2009-2010”.
La Giuria del Premio ha assegnato, all’unanimità, il riconoscimento al Ministro Plassnik per aver promosso il dialogo euro-arabo attraverso iniziative diplomatiche in grado di costituire una coalizione di valori e di interessi condivisi con il pieno coinvolgimento della società civile.

martedì 13 aprile 2010

Swap Party, il 15 aprile al TRIP


Lo Swap Party, è barattare e divertirsi sorseggiando un buon vino ed incontrando gli amici.
L’idea piace soprattutto alle più accanite sostenitrici della moda del momento, ma anche a chi ama i revival e cerca il vintage ad ogni costo, mentre tra oggetti, abiti, bijoux e accessori ci si ritrova, nel proprio ambiente naturale, vivendo lo Swap Party come occasione per divertirsi, con amici o conoscenti. L’opportunità è per tutti, persino per i più restii che possono prendere a volo la possibilità di rinnovare il proprio guardaroba barattando abiti, accessori e tutto quanto è glamour!
il mattino

domenica 4 aprile 2010

Quanto guadagna un parlamentare


Indennità parlamentare

L'indennità, prevista dalla Costituzione all'art. 69, è

determinata in base alla legge n. 1261 del 31 ottobre 1965. È
fissata in misura non superiore al trattamento complessivo massimo annuo lordo
dei magistrati con funzioni di presidente di Sezione della Corte di Cassazione
ed equiparate. Tale misura è stata rideterminata in riduzione dall'art. 1, comma
52, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 (legge finanziaria per il 2006).

L'indennità è corrisposta per 12 mensilità. L'importo mensile - che, a

seguito della delibera dell'Ufficio di Presidenza del 17 gennaio 2006, è stato
ridotto del 10% - è pari a 5.486,58 euro, al netto delle ritenute previdenziali
(€ 784,14) e assistenziali (€ 526,66) della quota contributiva per l'assegno
vitalizio (€ 1.006,51) e della ritenuta fiscale (€ 3.899,75).

DiariaViene riconosciuta, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma,

sulla base della stessa legge n.1261 del 1965.

La diaria ammonta a 4.003,11 euro mensili. Tale somma viene ridotta di 206,58

euro per ogni giorno di assenza del deputato da quelle sedute dell'Assemblea in
cui si svolgono votazioni, che avvengono con il procedimento elettronico.


È considerato presente il deputato che partecipa almeno al 30 per cento delle
votazioni effettuate nell'arco della giornata.

Rimborso per spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettoriA titolo di rimborso forfetario per le spese inerenti al rapporto tra eletto

ed elettori, al deputato è attribuita una somma mensile di 4.190 euro, che viene
erogata tramite il gruppo parlamentare di appartenenza.

Ai deputati non è riconosciuto alcun rimborso per le spese postali a

decorrere dal 1990.

Spese di trasporto e spese di viaggioI deputati usufruiscono di tessere per la libera circolazione autostradale,

ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale.


Per i trasferimenti dal luogo di residenza all'aeroporto più vicino e tra
l'aeroporto di Roma-Fiumicino e Montecitorio, è previsto un rimborso spese
trimestrale pari a 3.323,70 euro, per il deputato che deve percorrere fino a 100
km per raggiungere l'aeroporto più vicino al luogo di residenza, ed a 3.995,10
euro se la distanza da percorrere è superiore a 100 km.

I deputati, qualora si rechino all'estero per ragioni di studio o connesse

all'attività parlamentare, possono richiedere un rimborso per le spese sostenute
entro un limite massimo annuo di 3.100,00 euro.


Totale 26320

sabato 3 aprile 2010

Il problema dei rifiuti a Napoli e Caserta è tutt'altro che risolto

NAPOLI - Il problema dei rifiuti a Napoli e Caserta è tutt'altro che risolto. Le discariche presidiate giorno e notte dai soldati sono ormai esauste e traboccano di “ecoballe” da tutti i lati. Questa volta però le protagoniste non sono i centri di raccolta ma i dipendenti del Consorzio Unico Napoli Caserta che effettuano il prelievo dell'immondizia nei 62 comuni incriminati. I sacchetti giacciono per strada in attesa di essere raccolti perché è in atto una protesta, che dura da 6 giorni, di 1300 operatori ecologici. I lavoratori lamentano il mancato pagamento della retribuzione del mese di gennaio e febbraio e sono preoccupati per una politica di tagli al personale, annunciata nei giorni scorsi. Gli esuberi di risorse non potranno essere stabilizzate come richiesto dal piano di Bertolaso, fanno sapere all'unanimità sindaci e presidenti di Provincia. I debiti dei Comuni inadempienti ammontano a 140 milioni di euro e occorrerebbero almeno 4 milioni di liquidità per risolvere la questione momentaneamente.
Ma si sa, la realtà (per i cerebrolesi berluscoidi), è cio che mostra la tv di regime (p(2)ropaganda)

Consiglio Regionale, Altri due seggi alla minoranza

"Non so sulla base di quale criterio e di quale norma vengano riconosciuti alla maggioranza 38 seggi, posto che né il presidente eletto né la coalizione hanno superato il 60% dei consensi".

Il vicepresidente uscente della Regione Campania Antonio Valiante, tra gli eletti nel nuovo Consiglio regionale, contesta le notizie diffuse oggi circa l'attribuzione dei seggi.
"La legge prevede che le liste collegate al presidente eletto ottengano già un premio di maggioranza ricevendo il 60% dei posti in assemblea, pur prendendo meno consensi percentuali. E questo è il caso, visto che né il presidente né la coalizione hanno superato detta soglia.
"Essendo impensabile che si possa dare un ulteriore premio, pare evidente che vadano riconosciuti alle liste di minoranza due seggi in più dei 22 attualmente assegnati", conclude Valiante.
Fonte : comunicato stampa

giovedì 1 aprile 2010

Cronaca: Napoli, 16enne reagisce a rapina e viene ferito

(1 Aprile) Un sedicenne è stato medicato oggi all'ospedale Incurabili di Napoli per alcune ferite da arma da taglio alle gambe e al torace. Il ragazzo guarirà in 10 giorni. Il 16enne ha riferito di essere stato avvicinato in via Foria, nei pressi dell'orto botanico, da due sconosciuti che gli hanno intimato di consegnare il suo scooter. Alla sua reazione, i due malviventi lo hanno dapprima aggredito e ferito con un coltello e poi si sono allontanati. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

mercoledì 31 marzo 2010

Brunetta alle urne :D


Brunetta alle urne :D

Jacopo Ricciardi 10 aprile – 4 giugno 2010


10 aprile – 4 giugno 2010
Inaugurazione sabato 10 aprile ore 19,00
Non pochi i libri di Jacopo Ricciardi. Pubblicazioni di poesia. Certo non di romanticherie varie. Ma di letteratura impegnata. Allo stremo del linguaggio. Presentati da nomi di prestigio, ossequiati da premi di riconosciuta autorità. È la poesia che genera il fare plastico e cromatico proprio dell'esprimersi visivamente. Oppure il visivo ha operato a fondo traducendosi in parole. A volte in versi lunghissimi da essere scritti in orizzontale sulle pagine a stampa. Il guardare nella nebbia dell'esistente è pratica quotidiana per Jacopo Ricciardi, sin dall'infanzia, sollecitato nella casa genitoriale da oggetti imprevisti provvidi e improvvisi al contempo. Storie di artisti ancor giovani negli anni sessanta. Il periodo delle avanguardie artistiche e ideologiche. Bene, lo studio di Jacopo, all'ultima visita, forse non più di un anno fa, reificava questa nebbia. Un nitore soffuso di volti lo riempivano, presentandosi a me con ferma evanescenza. Deformati espressivamente quanto basta dal fluttuare aereo di sfumati caravaggeschi. Il dramma dell'oggi. Espressioni dell'animo, sentite, assorbite. Ritrasmesse con vigoria e consapevolezza nella tecnica preferita, laboriosa ed elaborata dell'immagine trattata al computer. Virtuale si direbbe, pronta a essere e più non essere, ritornando alla custodia fedele di un meccanico tecnologico Macintosh, posato sul tavolo, fra mille e mille libri in deposito e disegni. Lì, tanti anche questi, di colore squillante, di composizione disequilibrante, astratta, composita, formale e difforme, stesure di pastello condotte con mano sicura. Disegni precedenti ai volti ora occhieggianti, già visti in parte sulle pareti del premio giovani all'accademia di San Luca in Roma, ora finalmente riuniti in gruppo originario, tutti in formato quadrato centodieci per centodieci, nelle sale della galleria Area24 qui a Napoli, la prima volta. Pronti a viaggiare ancora per Roma e Stoccolma, a confrontarsi con le evanescenze di un nord sognato. Buon viaggio, Jacopo, attendiamo cartoline di saluti e successo.
Nicola Carrino

AREA 24 art gallery
80143 Napoli – via Ferrara 4
(angolo Corso Novara a 300 mt dalla Stazione Centrale FS)
Tel. 081 0781060 - 3382243466 - Fax / segreteria telefonica 178 2231693
Http://www.adrart.it/area24 E-mail: area24@adrart.it
Orario: dal martedì al venerdì ore 17.30 - 20.00 e per appuntamento. Festivi chiuso

Opere di:

NOBUYOSHI ARAKI, GEORGE BRECHT, ALESSANDRO BULGINI, FRANCO CIUTI, BRUNO CONTE, LUCIANO D’INVERNO, VINCENZO DE SIMONE, GIANNI DESSI’, SERGIO FERGOLA, GIOSETTA FIORONI, GABO, LEETA HARDING, RAY JOHNSON, LADISLAS KIJNO, H.H.LIM, SANDRO MELE, HARDING MEYER, HIDETOCHI NAGASAWA, MAX NEUMANN, DENNIS OPPENHEIM, ELIANA PETRIZZI, VETTOR PISANI, JESUS RAFAEL SOTO, DANIEL SPOERRI, NORIAKI YOKOSUKA, MICHELE ZAZA, BERND ZIMMER

Il giovane artista romano espone per la prima volta a Napoli fotografie e pastelli realizzati espressamente per la mostra.

Elezioni regionali. Campania 2010. Candidati e Voti (definitivo)


SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA' - PSE
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ – PSE Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
D’ANGELO SERGIO NAPOLI, 01 Settembre 1956 7.417
SCALA ANTONIO DETTO TONINO KREFELD (D), 03 Maggio 1974 6.613
DI PALMA RICCARDO DETTO DINO ANDRIA (BA), 12 Ottobre 1952 5.549
IACOMINO SALVATORE NAPOLI, 11 Settembre 1957 3.418
CAMMARDELLA ANTONELLA DETTA GAMBARDELLA NAPOLI, 06 Agosto 1964 2.704
DE MARCO MARIA NAPOLI, 11 Marzo 1961 2.291
TAVANI GIOVANNA MONTEPULCIANO (SI), 09 Maggio 1960 1.597
DE MARTINO PAOLO NAPOLI, 19 Aprile 1979 951
D’ESPOSITO TONIA NAPOLI, 15 Ottobre 1975 937
NAPOLITANO CELESTE AVELLINO, 29 Luglio 1984 884
SULIPANO GENNARO ERCOLANO (NA), 28 Agosto 1959 844
APRILE ANIELLO SAN GENNARO VESUVIANO (NA), 08 Agosto 1955 797
DI MONDA CARMELA AFRODITE DETTA FLORA POMIGLIANO D’ARCO (NA), 06 Settembre 1955 727
CAMERA ANTONELLA NAPOLI, 18 Novembre 1977 531
TROTTA PATRIZIA NAPOLI, 09 Agosto 1952 526
FALCO VINCENZO DETTO ENZO NAPOLI, 19 Novembre 1954 523
RUSSO CINZIA TORRE ANNUNZIATA (NA), 25 Giugno 1964 505
DI LIBERTO FRANCESCO DETTO FRANCO NAPOLI, 24 Maggio 1943 482
BORRIELLO TERESA NAPOLI, 10 Febbraio 1954 436
FANELLI STEFANIA NAPOLI, 26 Giugno 1969 357
CURCIO LOREDANA NAPOLI, 28 Aprile 1973 355
COPPOLA CARLA NAPOLI, 02 Ottobre 1972 326
D’ANDREA CARMELA NAPOLI, 19 Dicembre 1979 272
MICCIO BRUNO NAPOLI, 11 Gennaio 1952 264
IMBIMBO MARIO NAPOLI, 30 Agosto 1976 213
PIZZANO LUCA NAPOLI, 08 Novembre 1972 142
BRANCACCIO CAROLINA SCAFATI (SA), 22 Dicembre 1984 132
SESSA FRANCESCO DETTO FRANCO FRATTAMAGGIORE (NA), 02 Gennaio 1958 104
ERRICO GIUSEPPINA NAPOLI, 06 Marzo 1972 86
BOCCAROSSA GAETANO NAPOLI, 24 Ottobre 1946 56
LOTIERZO ANTONIO MARSICO NUOVO (PZ), 28 Giugno 1950 54
RUOTOLO ROSARIO GIORGIO SAN GIORGIO A CREMANO (NA), 15 Febbraio 1978 12

PARTITO DEMOCRATICO
PARTITO DEMOCRATICO Seggi attribuiti: 7

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
TOPO RAFFAELE VILLARICCA (NA), 02 Marzo 1965 26.807 eletto
MARCIANO ANTONIO NAPOLI, 24 Aprile 1971 22.049 eletto
CASILLO MARIO NAPOLI, 29 Luglio 1974 18.082 eletto
GABRIELE CORRADO DETTO CORRADO NAPOLI, 26 Novembre 1966 17.487 eletto
AMATO ANTONIO NAPOLI, 02 Gennaio 1947 17.310 eletto
CORTESE ANGELA REGGIO CALABRIA, 13 Novembre 1953 16.337 eletto
RUSSO GIUSEPPE DETTO PEPPE NAPOLI, 19 Settembre 1954 14.482 eletto
CAIAZZO MICHELE CREHANGE (FRANCIA), 14 Agosto 1957 12.897
RAIA LOREDANA NAPOLI, 08 Novembre 1967 12.616
SORRENTINO SEBASTIANO MARIGLIANO (NA), 03 Luglio 1945 11.796
IOSSA FELICE ANTONIO POMIGLIANO D’ARCO (NA), 10 Giugno 1949 10.592
DANIELE GAETANO DETTO NINO NAPOLI, 31 Luglio 1953 9.109
PALLADINO ADRIANA FRATTAMAGGIORE (NA), 24 Luglio 1966 7.966
DE VIVO PAOLA CASALNUOVO DI NAPOLI (NA), 11 Agosto 1966 7.613
CIARAMELLA MARIA ANTONIETTA DETTA ANTONELLA NAPOLI, 19 Febbraio 1975 7.437
SARNATARO GIUSEPPE DETTO PEPPE NAPOLI, 15 Aprile 1946 6.956
BORRIELLO ANTONIO NAPOLI, 15 Settembre 1956 6.607
SPERANZA GERARDINA ALFANO (SA), 02 Marzo 1954 5.099
DI GENNARO ELENA POZZUOLI (NA), 22 Febbraio 1945 4.626
ASTARITA STEFANIA NAPOLI, 30 Aprile 1970 3.957
ESPOSITO ROSARIA CERCOLA (NA), 13 Marzo 1988 3.306
SELLA MARIA CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 20 Aprile 1978 3.219
NAPOLI CARLA NAPOLI, 29 Marzo 1960 3.125
MUTO ANNUNZIATA CASAMARCIANO (NA), 04 Febbraio 1956 2.972
BUONDONNO EMMA NAPOLI, 23 Febbraio 1961 2.334
GRECO ANTONIO NAPOLI, 06 Settembre 1938 1.951
GIGLIO RAFFAELE CASALNUOVO DI NAPOLI (NA), 08 Aprile 1947 1.731
PANICO MARIANNA CERCOLA (NA), 14 Aprile 1972 1.698
DI PAOLO RAFFAELINA NAPOLI, 07 Luglio 1961 1.412
COVINO MARIA CARMEN DETTA MARICA NAPOLI, 03 Giugno 1981 1.258
MASELLI FRANCESCO NAPOLI, 13 Aprile 1991 579
YACOUBOU IBRAHIM DETTO GIACOBBE BEROUBOUAY BEMBEREKE (BENIN), 01 Gennaio 1967 316

LISTA MARCO PANNELLA - EMMA BONINO
LISTA MARCO PANNELLA – EMMA BONINO Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
MOSCA ANTONIO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 24 Gennaio 1950 2.752
STARACE FABRIZIO NAPOLI, 24 Luglio 1958 535
CERRONE MARCO NAPOLI, 06 Giugno 1986 140
ROMANO GENNARO NAPOLI, 27 Agosto 1977 140
DELLI PAOLI ANTONELLA NAPOLI, 16 Agosto 1980 137
ANDRETTA CLAUDIA NAPOLI, 23 Novembre 1986 112
DEFEZ ROBERTO ROMA, 26 Ottobre 1956 47
DE FALCO JOSE’ VIETRI SUL MARE (SA), 16 Dicembre 1980 32
MAZZOTTA LUIGI NAPOLI, 20 Giugno 1961 29
PASSANNANTI IMMACOLATA NAPOLI, 01 Settembre 1969 29
DELL’AQUILA GAETANINA FRATTAMAGGIORE(NA), 24 Marzo 1961 27
NIGRIELLO MARIA ANTONELLA NAPOLI, 08 Maggio 1967 27
MONTONE MARINA NAPOLI, 13 Giugno 1969 24
STELLA VALENTINA AVELLINO, 11 Febbraio 1983 23
BOVE LUCA MADDALONI (CE), 25 Maggio 1982 20
TANGA ROCCO AVELLINO, 29 Aprile 1956 19
VIVIANI RODOLFO NAPOLI, 12 Luglio 1966 19
PARISI GIOVANNI MARANO (NA), 08 Febbraio 1948 18
GUYON MARCO ANNAPOLIS MERYLAND (USA), 23 Gennaio 1962 17
DI IORIO MARIO NAPOLI, 30 Maggio 1976 16
NARDONE GIACOMO NAPOLI, 17 Gennaio 1963 15
PISANO MARIA ANGELA POZZUOLI (NA), 26 Agosto 1952 14
BARBARIOL LUCIANA ROVEREDO IN PIANO (PN), 18 Luglio 1948 9
CAPANO MICHELE SALERNO, 07 Agosto 1974 9
GRANESE ROBERTO NOLA (NA), 15 Ottobre 1981 8
RUSSOMANDO ANGELICA SALERNO, 05 Gennaio 1971 7
DI CAPRIO VIOLA IMMACOLATA AVELLINO, 11 Ottobre 1978 6
GUSTUTI RICCARDO NAPOLI, 27 Giugno 1960 4
LETIZIA DOMENICO MADDALONI (CE), 30 Maggio 1987 3
MINIERI MICHELE ARCANGELO CARIFE (AV), 15 Dicembre 1965 3
TRAMONTANO FRANCESCO TORRE ANNUNZIATA (NA), 23 Ottobre 1955 3
SERRATI ELEONORA GENOVA, 24 Settembre 1981 2

ALLEANZA PER L'ITALIA
ALLEANZA PER L’ITALIA Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
MAISTO PIETRO GIUSEPPE VILLARICCA (NA), 23 Giugno 1966 8.390
RAUCCI ANDREINA NAPOLI, 09 Settembre 1964 3.520
GALLO GIUSEPPE CERCOLA (NA), 24 Febbraio 1954 2.029
CRISCUOLO FORTUNA NAPOLI, 15 Marzo 1979 957
LULLI SONIA MALLES VENOSTA (BZ), 15 Dicembre 1958 580
FIORENTINO ANTONIO CASORIA (NA), 12 Giugno 1969 515
MATURO SALVATORE NAPOLI, 19 Febbraio 1944 511
DI MATTEO AGNESE NAPOLI, 28 Gennaio 1978 504
SOLIMENE LUCIA GRAGNANO (NA), 23 Gennaio 1984 488
PACELLA GIUSEPPE NAPOLI, 18 Luglio 1967 458
DI CARLUCCIO SALVATORE NAPOLI, 07 Luglio 1966 316
GRASSO ANNA MUGNANO (NA), 12 Agosto 1985 301
MADDALONI SALVATORE NAPOLI, 17 Novembre 1962 277
GIORDANO DANIELE NAPOLI, 14 Marzo 1966 263
DE’ MEDICI GIOVAN BATTISTA NAPOLI, 11 Agosto 1939 225
D’ESPOSITO VINCENZO NAPOLI, 10 Ottobre 1981 190
FORIA ROSA NAPOLI, 01 Aprile 1984 187
COLLARO SONIA NAPOLI, 30 Aprile 1963 184
COPPOLA ANNA PATRIZIA ERCOLANO (NA), 08 Agosto 1964 173
SICILIANO GIANCARLO NAPOLI, 12 Marzo 1967 164
MARFELLA ALESSIA NAPOLI, 28 Gennaio 1982 162
CASTALDO ANGELA GAETANA NAPOLI, 14 Maggio 1985 126
SPOSATO LUCIA NAPOLI, 11 Novembre 1972 124
IOVIENO GREGORIO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 25 Dicembre 1975 112
LAUDATI LUIGI NAPOLI, 13 Ottobre 1982 90
MILO MARIO NAPOLI, 19 Aprile 1984 50
NOCERINO ALFONSO TRENTOLA DUCENTA (CE), 10 Novembre 1954 34
CAPASSO ANNARITA NAPOLI, 07 Marzo 1983 27
MASTROCINQUE MASSIMO NAPOLI, 02 Aprile 1964 26
SIRICO FLORINDA SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA), 08 Settembre 1971 18
FISCIANO GIOVANNI NAPOLI, 17 Maggio 1980 8
DI MARZO DAVIDE NAPOLI, 12 Aprile 1977 -

DI PIETRO ITALIA DEI VALORI
DI PIETRO ITALIA DEI VALORI Seggi attribuiti: 2

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
MARRAZZO NICOLA ARZANO (NA), 20 Aprile 1957 13.660 eletto
SALA ROSARIA ANITA LINA ELISA DETTA ANITA OUGREE (BELGIO), 23 Agosto 1947 6.659 eletto
BUONO STEFANO NAPOLI, 15 Luglio 1964 6.061
MOXEDANO FRANCESCO DETTO FRANCO NAPOLI, 28 Marzo 1955 4.103
FILOIA MASSIMO NAPOLI, 13 Luglio 1960 2.955
MERLINO GIOVANNI DETTO GIANNI TORRE DEL GRECO (NA), 20 Novembre 1952 2.434
CERCIELLO VINCENZO BRUSCIANO (NA), 21 Luglio 1962 2.007
SAVARESE MAURIZIO VICO EQUENSE (NA), 18 Marzo 1970 1.854
ESPOSITO MARCO NAPOLI, 01 Luglio 1963 1.817
PALMA GIULIANO GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA), 16 Gennaio 1956 1.796
VORRARO FRANCO NAPOLI, 02 Gennaio 1946 1.710
AMATO GAETANO CASTELLAMMARE DI STABIA, 05 Giugno 1957 1.674
DI SARNO GIULIANA NAPOLI, 03 Febbraio 1968 1.504
OCCHIELLO GIOVANNI NAPOLI, 31 Luglio 1957 1.425
RIEGEL VALENTINA NAPOLI, 14 Aprile 1975 1.405
TORTORA ASSUNTA VICO EQUENSE (NA), 14 Settembre 1967 1.302
TOMMASIELLI GIUSEPPINA DETTA PINA CASTEL CAMPAGNANO (CE), 19 Dicembre 1957 1.273
LORENZI MARIA TORTONA (AL), 15 Febbraio 1947 1.001
ALFIERI GUGLIELMO NAPOLI, 03 Gennaio 1962 877
PORCIELLO FABIANA NAPOLI, 03 Gennaio 1986 798
DE CICCO LUCIA NAPOLI, 20 Agosto 1962 723
DE FALCO LIBERATO FRANCESCO POMIGLIANO D’ARCO (NA), 04 Ottobre 1955 680
RUSSO RACHELE NAPOLI, 02 Ottobre 1954 541
FOGGIANO AGOSTINO NAPOLI, 03 Dicembre 1966 506
MARENA DOMENICO VICO EQUENSE (NA), 20 Giugno 1970 462
VOLPE ENRICO NAPOLI, 16 Marzo 1957 322
VASSILLO ANTONIO TORRE ANNUNZIATA (NA), 25 Settembre 1941 296
PRINCIPALLI LILIANA NAPOLI, 19 Agosto 1965 293
LETTIERI MARIA GRAZIA TORRE DEL GRECO (NA), 27 Marzo 1952 172
SPINA MARIA BARBARA TORINO, 11 Aprile 1956 56
MORRA DIEGO SAN GIORGIO A CREMANO, 09 Novembre 1980 54
ROSSI VINCENZO NAPOLI, 17 Aprile 1951 41

CAMPANIA LIBERA
CAMPANIA LIBERA Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
FIOLA CIRO NAPOLI, 16 Novembre 1954 11.318
CASILLO TOMMASO CASORIA (NA), 29 Gennaio 1955 7.250
GIRACE FIORENTINA DETTA FIORELLA CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 29 Luglio 1966 1.557
PARIBELLO VIRGINIA NAPOLI, 30 Giugno 1984 1.328
GIORDANO ALFREDO NAPOLI, 10 Maggio 1949 1.239
ROMANO SALVATORE TORRE DEL GRECO (NA), 29 Settembre 1959 1.128
CAMMAROTA OSVALDO NAPOLI, 29 Aprile 1955 1.090
DI NAPOLI IGINA CALVIZZANO (NA), 14 Gennaio 1952 1.079
PALOMBINO RAFFAELE POZZUOLI (NA), 10 Agosto 1952 761
MONTANO LUIGI NAPOLI, 02 Febbraio 1967 605
AFFINITO ANNA NAPOLI, 25 Gennaio 1979 584
CRISCUOLO GIORGIO SALERNO, 03 Luglio 1958 519
FERRIGNO ENRICA NAPOLI, 08 Giugno 1953 481
UMBRIANO RAFFAELE DETTO LELLO FRATTAMAGGIORE (NA), 17 Luglio 1965 430
CUOCOLO MARIA ROSARIA NAPOLI, 02 Novembre 1958 374
GRAVAGNUOLO PAOLO SALERNO, 23 Luglio 1965 367
MARINI ELENA CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 14 Luglio 1967 251
RADDI CLAUDIA NAPOLI, 10 Gennaio 1981 209
REA TERESA CERCOLA (NA), 20 Aprile 1968 206
DE MARIA MARIA GIUSEPPINA SELENIA MADDALONI (CE), 03 Novembre 1978 177
VAGLIVIELLO MICHELE SAN NICOLA LA STRADA (CE), 25 Febbraio 1953 116
GRASSO ARCANGELA MARIA MELIZZANO (BN), 16 Febbraio 1952 112
CAPPELLI CARMELA NAPOLI, 19 Gennaio 1970 104
CAPUANO ANTONIO MONDRAGONE (CE), 02 Luglio 1972 67
ESPOSITO BIANCA SALERNO, 19 Settembre 1973 56
FLORIO LUISA NAPOLI, 19 Giugno 1970 53
GALDI LUCA BATTIPAGLIA (SA), 08 Giugno 1978 7

FED.VERDI-L'ALTRO SUD
FED.VERDI-L’ALTRO SUD Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
CEPARANO CARLO NAPOLI, 29 Marzo 1977 6.338
GIUGLIANO ANGELA ROSARIA CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 26 Dicembre 1974 2.541
ZIMBALDI LUIGI NAPOLI, 24 Novembre 1961 1.507
CARLONE VALENTINA AVERSA (CE), 21 Ottobre 1983 1.145
ESPOSITO SALVATORE SOMMA VESUVIANA (NA), 20 Giugno 1958 742
SCOGNAMIGLIO EDUARDO NAPOLI, 21 Settembre 1951 667
RUSSO GIUSEPPINA DETTA GIUSY NAPOLI, 16 Gennaio 1987 540
ESPOSITO LUIGI DETTO GIGI PORTICI (NA), 01 Dicembre 1948 430
DE MARTINO GENNARO DETTO TREVES NAPOLI, 20 Gennaio 1947 264
DALL’ORA MASSIMO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 12 Marzo 1968 236
DE CRESCENZO FRANCESCO NAPOLI, 23 Giugno 1966 227
DEL PIANO PAOLA NAPOLI, 18 Maggio 1982 227
CARROZZO LUIGI NAPOLI, 15 Luglio 1953 212
MARESCA CARLA NAPOLI, 15 Febbraio 1975 183
MURAGLIA RITA NAPOLI, 22 Febbraio 1951 175
SCARPETTA CAROLINA NAPOLI, 27 Novembre 1989 152
GALLOTTA DANIELA NAPOLI, 20 Ottobre 1976 146
GALLO VALENTINA NAPOLI, 14 Luglio 1981 123
POLLIO PASQUALE NAPOLI, 04 Febbraio 1964 120
BRUNO ALBERTO NAPOLI, 30 Luglio 1941 88
GIGLIO GIUSEPPINA DETTA PINA NAPOLI, 02 Giugno 1960 84
ROMANO GIOVANNI DETTO FLASH MOB NAPOLI, 26 Novembre 1981 84
ROSSI BARBARA CERCOLA (NA), 28 Luglio 1982 84
DI MARINO PASQUALE VILLARICCA (NA), 12 Dicembre 1942 82
CALVO ANGELA NAPOLI, 25 Aprile 1982 75
CAPASSO MARCO NAPOLI, 17 Aprile 1980 73
CORRADO ADRIANA POLA (CROAZIA), 01 Maggio 1936 73
ANTONIOLI ARIANNA POZZUOLI (NA), 22 Aprile 1975 61
POMA ALESSANDRO ATTILIO DETTO ALEX NAPOLI, 29 Maggio 1980 57
HAWO MOHAMED JIMALE DETTA FIORE MOGADISCO (SOMALIA), 11 Settembre 1968 51
GIACOBBE GIOVANNI POZZUOLI (NA), 20 Novembre 1939 13
DE GREGORIO VINCENZO DETTO ENZO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 27 Maggio 1970 4

LA DESTRA
LA DESTRA Seggi attribuiti: 1

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
AVETA CARLO PORTICI (NA), 24 Febbraio 1974 3.394 eletto
FORNARO ROSARIA SAN GENNARO VESUVIANO (NA), 15 Luglio 1981 981
TAGLIAMONTE ANTONIO ACERRA (NA), 08 Aprile 1947 718
ZARCONE ROBERTO ROMA, 30 Luglio 1948 669
IODICE EMANUELA NAPOLI, 27 Dicembre 1978 635
ISERNIA MARIO NAPOLI, 15 Dicembre 1937 635
ARZILLO ANTONIO NAPOLI, 26 Maggio 1976 554
FATTORUSSO GIOSUE’ BOSCOREALE (NA), 07 Luglio 1960 465
CALIENDO PAOLINO SAN GENNARO VESUVIANO (NA), 26 Dicembre 1978 457
SANTANIELLO UMBERTO AVELLINO, 16 Maggio 1960 416
VITIELLO ROSA TORRE ANNUNZIATA (NA), 27 Agosto 1971 300
LICENZIATI CRISTIANO NAPOLI, 25 Febbraio 1966 287
SIMEOLI GAETANO NAPOLI, 18 Giugno 1976 218
AURIEMMA LUCIANO NAPOLI, 11 Giugno 1978 190
PEZZULLO CLARA FRATTAMAGGIORE (NA), 11 Ottobre 1963 174
BARESE VINCENZO NAPOLI, 08 Settembre 1957 149
GALEOTAFIORE BARTOLOMEO DETTO BART CASAMARCIANO (NA), 09 Giugno 1959 138
FRANZESE ANTONIETTA POMIGLIANO D’ARCO (NA), 28 Febbraio 1987 132
RAIOLA LUIGI CERCOLA (NA), 27 Giugno 1974 132
SALVADORE MARINA NAPOLI, 08 Novembre 1955 121
RUBINO ANGELA MADDALONI (CE), 06 Giugno 1989 119
FEBBRAIO ELENA NAPOLI, 21 Novembre 1984 106
FALCONETTI LUIGI NAPOLI, 17 Maggio 1956 88
DE MASI SCOGNAMIGLIO ANNA NAPOLI, 27 Marzo 1949 80
DURA ROSANNA NAPOLI, 13 Ottobre 1951 66
MARMORA MARIO SAN GIORGIO A CREMANO (NA), 19 Novembre 1948 53
VARONE TERESA NAPOLI, 25 Agosto 1965 48
MARSILIA VINCENZO NAPOLI, 15 Maggio 1941 47
FEDERICO RAFFAELE NAPOLI, 17 Gennaio 1953 38
VICALE VINCENZO CASORIA (NA), 02 Febbraio 1973 34
PANSOLLI UGO SARTEANO (SI), 06 Febbraio 1953 18
PARZIALE ANNA MARISA DETTA ANNIE PALMIERI DRAGONI (CE), 01 Gennaio 1946 12

U.D.EUR POPOLARI
U.D.EUR POPOLARI Seggi attribuiti: 1

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
DE FLAVIS UGO NAPOLI, 26 Dicembre 1969 5.214 eletto
LONARDO ALESSANDRINA MASTELLA DETTA SANDRA CEPPALONI (CE), 09 Marzo 1953 4.479
SERRAPICA MICHELE GRAGNANO (NA), 27 Marzo 1951 3.919
MASTRANZO PIETRO NAPOLI, 02 Gennaio 1948 3.427
FELICIELLO GIOVANNI CASALNUOVO (NA), 31 Agosto 1960 2.826
BIANCO FRANCESCO CERVINARA (AV), 01 Gennaio 1943 2.391
VARRIALE CIRO TORRE DEL GRECO (NA), 20 Agosto 1953 1.821
SERPICO TIZIANA NAPOLI, 12 Febbraio 1974 1.646
SORIANIELLO LUIGI NAPOLI, 02 Settembre 1962 1.471
FERONE ANTONIO TUFINO (AV), 13 Maggio 1947 1.383
CONTE GIOVANNI CIRO VISCIANO (NA), 18 Novembre 1958 1.290
VARCHETTA VINCENZO NAPOLI, 15 Agosto 1978 826
CIRILLO STEFANIA NAPOLI, 05 Settembre 1972 659
RUSSO FRANCESCA VILLARICCA (NA), 22 Agosto 1966 409
INSIGNE MARIANNA SORRENTO (NA), 27 Settembre 1976 369
SIGNORE MARIA CRISTINA NAPOLI, 23 Febbraio 1968 249
LO CASCIO ANNA MARIA NAPOLI, 15 Aprile 1957 182
ALFANO DORA NAPOLI, 20 Aprile 1988 149
PUGLIESE LEONARDO NAPOLI, 23 Dicembre 1973 149
VERDONE CAROLINA CAIVANO (NA), 07 Agosto 1943 138
CERRELLI BENEDETTA NAPOLI, 06 Febbraio 1966 133
PALMA MARIA NAPOLI, 15 Agosto 1976 132
NOCERINO LUCIA PORTICI (NA), 19 Marzo 1947 121
TOTO GIANCARLO SETTIMIO LAURO (AV), 12 Gennaio 1963 99
MANZO ANTONIA TORRE DEL GRECO (NA), 09 Luglio 1981 77
IPPOLITO ANTONIO NAPOLI, 01 Maggio 1982 62
IZZO MARIANO NAPOLI, 30 Maggio 1954 54
RUSSO ANDREA CASERTA, 01 Settembre 1972 29
PIANTADOSI MARCELLA NAPOLI, 10 Giugno 1987 25
CUCCHIARI LUCIANO MONTE DI PROCIDA(NA), 21 Luglio 1944 20
PANARIELLO ANTONIO BARI, 11 Marzo 1957 20
NESTERENKO SVITLANA MAKIIVKA, 15 Dicembre 1971 5

ALLEANZA DI POPOLO
ALLEANZA DI POPOLO Seggi attribuiti: 1

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
CONTE ROBERTO NAPOLI, 05 Maggio 1967 10.460 eletto
SOMMESE CARMINE SAVIANO (NA), 29 Gennaio 1954 5.217
FRANZESE ROSA SAVIANO (NA), 04 Aprile 1961 2.584
CICALE CARMELO POZZUOLI (NA), 20 Aprile 1951 2.367
PIETRANGELI MARIA ROSA IN SANTORO BACOLI (NA), 08 Ottobre 1955 2.364
ACRI CRISTINA NAPOLI, 20 Febbraio 1983 2.081
DI GIOVANNI LUCIA CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 28 Novembre 1970 1.982
VISCIDO SERGIO CASALNUOVO DI NAPOLI, 28 Novembre 1953 1.606
DE MARIA VINCENZO ACERRA (NA), 08 Novembre 1978 1.319
FERRAIUOLO LIDIA TORRE ANNUNZIATA (NA), 16 Maggio 1963 1.136
FERRIGNO MONICA MUGNANO DI NAPOLI (NA), 14 Gennaio 1967 652
ESPOSITO ORLANDO NAPOLI, 01 Novembre 1955 554
SOMMELLA FORTUNATO NAPOLI, 05 Marzo 1944 544
DE CICCO GIOVANNA CASALNUOVO DI NAPOLI (NA), 02 Maggio 1967 425
SANNINO TERESA TORRE DEL GRECO (NA), 11 Giugno 1963 312
RICCIO MARIO NAPOLI, 22 Giugno 1981 175
CATELLI LUCIA NAPOLI, 04 Settembre 1970 141
PALOMBA PATRIZIA NAPOLI, 30 Gennaio 1959 137
COLOMBO MARIA ROSARIA POMIGLIANO D’ARCO (NA), 20 Febbraio 1984 84
ERRICHIELLO GENNARO ARZANO (NA), 07 Gennaio 1943 36
TARANTO DANTE NAPOLI, 03 Aprile 1983 8
DE ROSA GENNARO ARZANO (NA), 09 Ottobre 1970 7

IL POPOLO DELLA LIBERTA'
IL POPOLO DELLA LIBERTA’ Seggi attribuiti: 13

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
CARFAGNA MARIA ROSARIA (MARA) SALERNO, 18 Dicembre 1975 55.740 eletto
RUSSO ERMANNO MARIGLIANO (NA), 04 Ottobre 1956 28.935 eletto
DIODATO PIETRO NAPOLI, 09 Gennaio 1960 27.310 eletto
MARTUSCIELLO FULVIO NAPOLI, 25 Maggio 1968 26.654 eletto
DE SIANO DOMENICO ISCHIA (NA), 15 Settembre 1958 23.918 eletto
D’ANGELO BIANCA MARIA DETTA BIANCA NAPOLI, 18 Novembre 1960 21.768 eletto
RAIA PAOLA NAPOLI, 25 Ottobre 1971 19.060 eletto
SCHIANO DI VISCONTI MICHELE MUGNANO DI NAPOLI (NA), 26 Febbraio 1962 17.815 eletto
AMENTE MAFALDA NAPOLI, 20 Giugno 1980 16.449 eletto
NAPPI FRANCESCO VINCENZO LIVERI (NA), 04 Ottobre 1955 16.273 eletto
MUSSOLINI ALESSANDRA ROMA, 30 Dicembre 1962 15.494 eletto
SCHIFONE LUCIANO POTENZA, 09 Agosto 1949 14.795 eletto
IANNICIELLO MASSIMO CASAVATORE (NA), 26 Settembre 1972 14.186 eletto
NOCERA GENNARO CASORIA (NA), 03 Giugno 1955 14.037
SCALZI LUCIANA ROMA, 07 Settembre 1967 13.921
GIACOBBE PASQUALE POZZUOLI (NA), 08 Aprile 1958 13.903
PASSARIELLO LUCIANO NAPOLI, 10 Gennaio 1961 13.493
BENEDUCE FLORA SANT’ANTIMO (NA), 08 Maggio 1954 13.251
LONGOBARDI CARLO GRAGNANO (NA), 24 Settembre 1957 13.229
BORRIELLO CIRO TORRE DEL GRECO (NA), 05 Febbraio 1957 11.217
MURO LUIGI NAPOLI, 29 Marzo 1960 9.510
FIORENTINO MARCO SORRENTO (NA), 23 Luglio 1961 9.279
VARRIALE SALVATORE NAPOLI, 09 Agosto 1954 8.886
DE FILIPPIS LIANA NAPOLI, 22 Gennaio 1964 8.320
SILVESTRO COSIMO NAPOLI, 02 Maggio 1964 7.886
MORETTO ROMINA SALVATORINA NAPOLI, 25 Giugno 1987 7.695
ARPAIA MARIA SAN PAOLO BELSITO (NA), 07 Aprile 1973 7.469
GAVA ANGELO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 08 Marzo 1959 7.170
MALVANO FRANCO NAPOLI, 08 Maggio 1945 6.146
DEMITRY ANTONIO SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA), 18 Giugno 1972 5.807
DEL GIUDICE GIOVANNA NAPOLI, 17 Marzo 1984 4.161
ROMANO EMANUELA NAPOLI, 09 Febbraio 1981 3.673

UNIONE DI CENTRO
UNIONE DI CENTRO Seggi attribuiti: 3

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
SOMMESE PASQUALE CIMITILE (NA), 04 Luglio 1956 22.891 eletto
IACOLARE BIAGIO NAPOLI, 24 Agosto 1962 19.119 eletto
VESSELLA PISACANE ANNALISA NAPOLI, 31 Luglio 1969 18.194 eletto
MOCERINO CARMINE NAPOLI, 08 Maggio 1969 15.295
ALVINO FEDERICO NAPOLI, 09 Marzo 1969 13.554
MANNIELLO FRANCESCO DETTO FRANCO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 18 Febbraio 1955 10.126
BORRELLI AGNESE DETTA ROSARIA BOSCOTRECASE (NA), 10 Luglio 1953 9.621
BILANCIO FILOMENA DETTA FIORELLA NAPOLI, 31 Maggio 1969 5.854
MOCCIA GAETANO NAPOLI, 28 Maggio 1966 5.415
SANTINI LUIGI NAPOLI, 04 Ottobre 1950 5.150
BARBATO NICOLETTA ADDIS ABEBA (ETIOPIA), 19 Novembre 1968 3.927
CRIMALDI ANTONIO NAPOLI, 03 Luglio 1959 3.339
CERCHIA GIULIA CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 20 Febbraio 1966 3.139
DI STEFANO MARIA FORTUNATA ROSARIA DETTA FORTUNA POZZUOLI (NA), 16 Novembre 1953 1.667
PALMA GIOVANNA NAPOLI, 28 Luglio 1981 1.324
MANZO FRANCESCO PAOLO TORRE ANNUNZIATA (NA), 04 Luglio 1947 1.128
AMIRANTE FILOMENA NAPOLI, 25 Settembre 1978 740
D’ADDIO GIUSEPPE CASALNUOVO DI NAPOLI (NA), 12 Settembre 1948 563
IODICE CONCETTA DETTA TINA CERCOLA (NA), 08 Marzo 1986 308
TUFO CIRO NAPOLI, 06 Settembre 1978 252
PESANTE BIANCA CAVA DEI TIRRENI (SA), 09 Maggio 1978 220
MIRTI ROSA NAPOLI, 05 Febbraio 1957 196
VASTARELLI SAPORITO ROSANNO NAPOLI, 02 Ottobre 1973 110
SUDRIO VERONICA MARIA GRAZIA NAPOLI, 10 Febbraio 1990 103
CICATIELLO ANTONIO NAPOLI, 23 Settembre 1948 87
QUARTULLO VITANTONIA NAPOLI, 24 Maggio 1957 38
BUONO AMEDEO NAPOLI, 10 Aprile 1987 35
CALDARELLI DARIO NAPOLI, 20 Settembre 1987 32
GRASSIA ANTONIO DETTO NINI’ AVERSA (CE), 31 Marzo 1944 31
PAZIENZA GIUSEPPE NAPOLI, 07 Gennaio 1979 25
D’ANTO’ VINCENZO NAPOLI, 13 Marzo 1981 15
RUPPELT WOLFGANG MICHELE ANTONIO WASSERBURG (GERMANIA), 04 Gennaio 1990 12

LIBERTA'  E AUTONOMIA NOI SUD
LIBERTA’ E AUTONOMIA NOI SUD Seggi attribuiti: 1

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
SENTIERO RAFFAELE DETTO LELLO POMPEI (NA), 03 Ottobre 1968 5.553 eletto
BARBATO FRANCESCO NAPOLI, 06 Febbraio 1987 5.545
CIAVOLINO VALERIO TORRE DEL GRECO (NA), 11 Giugno 1967 4.583
CAMPANA CIRO POMIGLIANO D’ARCO (NA), 25 Agosto 1967 4.575
CASABURO LUCIA NAPOLI, 09 Marzo 1970 4.477
CATAPANO FRANCESCO OTTAVIANO (NA), 30 Ottobre 1951 4.238
LA RANA ANNA TORRE ANNUNZIATA (NA), 22 Gennaio 1945 2.870
DURAZZO ANTONIO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 15 Dicembre 1965 2.670
CASCONE CATELLO GRAGNANO (NA), 04 Febbraio 1955 1.860
GUASTAFIERRO PASQUALE FORTUNATO VOLLA (NA), 20 Maggio 1957 1.634
AL OMLEH ALI’ RASHED MOHMOUD RASHID DETTO ALI’ BEIT AULA (GIORDANIA), 01 Gennaio 1966 1.485
FERRARA ROSA DETTA ROSSANA VICO EQUENSE (NA), 23 Febbraio 1973 1.295
FIENGO CIRO NAPOLI, 04 Febbraio 1967 1.059
PALUMBO ALFREDO NAPOLI, 18 Dicembre 1958 998
COPPOLA LUIGI AVELLINO, 27 Luglio 1981 970
POLLIERE MAURO CASORIA (NA), 10 Maggio 1967 925
CARNEVALE LUCA NAPOLI, 18 Dicembre 1975 646
AURILIA MARIA TORRE DEL GRECO (NA), 10 Agosto 1954 524
ABAGNALE ROSA GRAGNANO (NA), 26 Settembre 1955 493
BRUCCI ROBERTO ACERRA (NA), 07 Dicembre 1954 437
IODICE LUCIA VILLARICCA (NA), 07 Dicembre 1966 400
RUSSO PASQUALINA DETTA LINA NAPOLI, 19 Aprile 1961 345
DI MARCO FRANCESCA CHIETI, 16 Febbraio 1944 330
CAROTENUTO GIUSEPPE MUGNANO DEL CARDINALE (AV), 14 Maggio 1944 284
BARBIERI ANNA CASAMICCIOLA TERME (NA), 09 Aprile 1963 176
ALLOCCA PASQUALE CIMITILE (NA), 09 Gennaio 1956 136
ABRAH MALIK DETTO ABRA BAGDAD (IRAQ), 01 Giugno 1954 133
GALLI MARIA NAPOLI, 29 Agosto 1977 102
MADERNA ALESSANDRA CESENA (FO), 18 Maggio 1966 60
VESTUTO GIANFRANCO NAPOLI, 11 Febbraio 1960 56
MATTIELLO MARIA NAPOLI, 08 Febbraio 1953 51
COZZOLINO ANTONIO NAPOLI, 24 Aprile 1963 32

ALLEANZA DI CENTRO-DEMOCRAZIA CRISTIANA
ALLEANZA DI CENTRO-DEMOCRAZIA CRISTIANA Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
ACANFORA GIOVANNI BOSCOREALE (NA), 15 Settembre 1958 5.539
MENSORIO GIOVANNI NAPOLI, 30 Gennaio 1978 4.985
PISANI ANGELO NAPOLI, 21 Luglio 1971 2.926
DE LUCA CARMINE PALMA CAMPANIA (NA), 10 Giugno 1955 2.913
SCALA RAFFAELE NAPOLI, 25 Novembre 1948 1.564
SERVILLO GIUSEPPE TORRE ANNUNZIATA (NA), 05 Aprile 1963 1.143
TEDESCO ADOLFO MONTEMILETTO (AV), 01 Marzo 1956 1.136
PIGNATELLI GIUSEPPE CIMITILE (NA), 01 Marzo 1957 1.101
DI DATO CIRO CERCOLA (NA), 06 Gennaio 1962 786
BARDONI ANGELO AFRAGOLA(NA), 08 Gennaio 1952 722
VITALE ARMIDA CARDITO (NA), 28 Febbraio 1955 481
MORELLI FRANCESCO PORTICI (NA), 16 Luglio 1951 435
MIRRA GIUSEPPINA NAPOLI, 11 Febbraio 1965 418
DI RISO CATELLO SANT’ANTONIO ABATE (NA), 01 Ottobre 1946 406
BARBATO ORNELLA NAPOLI, 10 Aprile 1958 390
DELLA VITTORIA SCARPATI MICHELE AFRAGOLA (NA), 10 Luglio 1949 367
DI PALMA ROSANNA POMIGLIANO D’ARCO (NA), 29 Aprile 1972 320
CRISTIANO RENATO CAPUA (CE), 04 Giugno 1970 310
FERRARA MARA NAPOLI, 16 Gennaio 1944 227
MAURIELLO MARTINA NAPOLI, 21 Gennaio 1977 205
DEL GIUDICE GIUSEPPE MARIGLIANO (NA), 29 Luglio 1956 183
CRESCENZI ROSSANA SARNO (SA), 18 Dicembre 1961 153
SANTORO RAMONA NAPOLI, 18 Febbraio 1978 144
PERONE PATRIZIA NAPOLI, 10 Maggio 1963 142
GARGIULO ANTONINO SANT’AGNELLO (NA), 19 Giugno 1952 101
ANGRISANO PATRIZIA NAPOLI, 25 Settembre 1956 100
VIGNATURO ROSARIA NAPOLI, 18 Ottobre 1964 94
BERGAMASCO ANNA NAPOLI, 10 Agosto 1973 59
AIARDO ESPOSITO PASQUALE CASALNUOVO DI NAPOLI, 18 Luglio 1954 57
VITOLO ANELLA BATTIPAGLIA (SA), 30 Maggio 1964 53
LANZI DOROTEA NAPOLI, 09 Settembre 1964 34
CATONE ASSUNTA MUGNANO DI NAPOLI, 13 Giugno 1985 31

MPA-NUOVO PSI-PRI  ED ALTRI
MPA-NUOVO PSI-PRI ED ALTRI Seggi attribuiti: 2

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
SALVATORE GENNARO NAPOLI, 10 Settembre 1956 10.358 eletto
MARINO ANGELO NAPOLI, 27 Dicembre 1964 8.053 eletto
DE MARE GENNARO NAPOLI, 27 Settembre 1965 7.194
PALOMBA STEFANO TORRE DEL GRECO (NA), 20 Aprile 1963 5.584
TURRA’ BRUNO DETTO BRUNO TURRA NAPOLI, 05 Giugno 1950 4.240
RANIERI FRANCESCO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 28 Giugno 1977 3.493
MAURO ANTONIO NOLA (NA), 28 Ottobre 1961 3.277
POLIZIO FORTUNATO NAPOLI, 24 Febbraio 1972 3.237
CORCIONE PIETRO SOMMA VESUVIANA (NA), 01 Maggio 1954 2.905
SALERNO GRAZIA NAPOLI, 18 Aprile 1959 2.221
RUSSO ANTONIO GIUGLIANO (NA), 18 Novembre 1952 2.170
COPPOLA ARMANDO NAPOLI, 03 Aprile 1970 2.157
MONTANINO NICOLA PALMA CAMPANIA (NA), 10 Settembre 1953 2.065
BELLUOMO ANELLO CLARA NAPOLI, 01 Febbraio 1946 1.556
SCOGNAMIGLIO VINCENZO DETTO ENZO TORRE DEL GRECO (NA), 24 Giugno 1969 1.314
ORABONA ANGELA NAPOLI, 20 Giugno 1961 1.223
PUOPOLO MARIA POMIGLIANO D’ARCO (NA), 09 Marzo 1961 1.222
MAGALDI ENZO ROSARIO TRIPOLI (KL), 15 Ottobre 1956 1.210
TORRE ANNA BENEDETTA SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP), 16 Aprile 1959 1.148
OREFICE IMMACOLATA NAPOLI, 14 Ottobre 1972 641
GRADO MARIA CASALNUOVO DI NAPOLI (NA), 03 Giugno 1960 622
PIROZZI TERESA NAPOLI, 29 Giugno 1979 596
SCERBO RITA CATANZARO, 12 Ottobre 1974 592
VETRANO FILOMENA ROCCARAINOLA (NA), 11 Novembre 1962 592
NAPOLI CLAUDIO SANTIAGO DEL CILE (RCH), 04 Giugno 1966 517
CAPASSO GIUSEPPE DETTO GEPPINO FRATTAMAGGIORE (NA), 20 Aprile 1956 497
SCORDINO FABRIZIO NAPOLI, 23 Maggio 1962 484
GRILLO ANNA AFRAGOLA (NA), 07 Luglio 1976 453
D’AMORE MAFALDA NAPOLI, 24 Settembre 1982 419
RACCA ANTONIO NAPOLI, 26 Settembre 1954 403
MAISTO ANNA VILLARICCA (NA), 24 Agosto 1985 294
VENDITTI PASQUALE AMOROSI (BN), 19 Aprile 1956 259

MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT
MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
FICO ROBERTO NAPOLI, 10 Ottobre 1974 5.472
SARLI DORIANA NAPOLI, 03 Aprile 1961 1.255
GALLO LUIGI PRATO, 21 Settembre 1977 726
NUGNES PAOLA NAPOLI, 23 Ottobre 1962 666
SAVARESE MARCO NAPOLI, 24 Maggio 1967 593
GOFFREDO MARIO LACCO AMENO (NA), 31 Agosto 1977 521
CAMERLINGO ROSANNA NAPOLI, 19 Luglio 1956 497
ERRA GIOVANNI NAPOLI, 25 Settembre 1964 462
GUACCIO MARIANNA NAPOLI, 02 Ottobre 1977 448
MENNA LUCIA FRANCESCA NAPOLI, 19 Luglio 1959 418
CIVERO ANTIMO POZZUOLI (NA), 18 Ottobre 1965 380
PES DANIELA NAPOLI, 09 Luglio 1975 363
MICILLO SALVATORE VILLARICCA (NA), 20 Febbraio 1980 326
COLONNESE VEGA SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE), 08 Aprile 1979 223
PARISI ERNESTO CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 03 Febbraio 1984 183
CARINO VINCENZO NAPOLI, 08 Gennaio 1969 165
IERVOLINO VITTORIO EMANUELE NAPOLI, 11 Agosto 1975 155
BRESCIA CIRO NAPOLI, 18 Aprile 1975 154
NICOLETTI ALTIMARI LARA TORRE DEL GRECO (NA), 11 Luglio 1980 138
OREFICE SILVANA CARDITO (NA), 29 Agosto 1960 128
DE GENNARO ANIELLO DETTO NELLO NAPOLI, 26 Marzo 1955 99
MORRA NUNZIO NAPOLI, 10 Maggio 1971 84
FAIELLA ANTONIO DETTO ANTONELLO NAPOLI, 20 Luglio 1965 51
IOVINE GIANLUCA NAPOLI, 01 Settembre 1971 41

RIFOND.COM. - SIN.EUROPEA - COM.ITALIANI
RIFOND.COM. – SIN.EUROPEA – COM.ITALIANI Seggi attribuiti: -

(Preferenze relative a 92 comuni su 92)

Candidato Luogo e data di nascita Preferenze
COCCIA ELENA AGEROLA (NA), 14 Maggio 1949 2.912
FUCITO ALESSANDRO DETTO SANDRO NAPOLI, 13 Novembre 1972 2.419
GALIERO SALVATORE NAPOLI, 18 Aprile 1960 1.520
PORTA RAFFAELE DETTO LELLO NAPOLI, 25 Giugno 1951 1.237
MALINCONICO CARMINE PALMA CAMPANIA (NA), 15 Maggio 1956 1.172
CARCATELLA GIORGIO SAN GIORGIO A CREMANO (NA), 28 Ottobre 1957 1.154
LONGOBARDI MICHELE CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 19 Febbraio 1955 1.002
PAPARO MARINA PORTICI (NA), 30 Giugno 1960 948
MADDALONI MARIO NAPOLI, 17 Marzo 1960 599
DE LUCA PICIONE VINCENZA DETTA ENZA NAPOLI, 31 Luglio 1960 554
GAROFALO PINA FRATTAMINORE (NA), 24 Febbraio 1960 539
USSI ARIANNA LA SPEZIA, 26 Settembre 1976 526
IZZI ELIO NAPOLI, 04 Luglio 1961 505
LOMBARDI ROBERTA NAPOLI, 05 Gennaio 1988 305
IMPARATO FRANCO PORTICI (NA), 22 Ottobre 1952 297
SECONDULFO GIOVANNI NAPOLI, 26 Luglio 1957 252
RONDINELLA GISBERTO NAPOLI, 27 Settembre 1990 248
FABOZZI FRANCESCO NAPOLI, 06 Aprile 1975 228
AL ZEER KHALED TAMREH (GIORDANIA), 24 Dicembre 1964 216
BELLOPEDE VINCENZO NAPOLI, 09 Giugno 1952 183
CALABRESE ANTONIETTA NAPOLI, 31 Luglio 1963 143
WOLLMANN DANIELA NAPOLI, 04 Agosto 1964 126
CASTIGLIA PAOLA NAPOLI, 06 Settembre 1969 120
VITELLI MARIA CASTELLAMMARE DI STABIA (NA), 31 Agosto 1985 113
BORRIELLO NICOLA BOSCOTRECASE (NA), 09 Aprile 1962 104
CIVARO SALVATORE TORRE ANNUNZIATA (NA), 21 Agosto 1948 104
GUARDABASCIO ANGELO ARIANO IRPINO (AV), 07 Febbraio 1954 89
GIULIANI TIZIANA NAPOLI, 01 Marzo 1960 74
IRACE GIULIA NAPOLI, 15 Febbraio 1951 54
CELENTANO MARIA GRAZIA NAPOLI, 27 Aprile 1958 52
MOTTOLA MARCELLA NAPOLI, 13 Gennaio 1983 47
CAMPESE GAETANA NAPOLI, 16 Giugno 1971 46